Frutta secca in cucina: come usarla



Pistacchi, mandorle, nocciole, tutti frutti che vengono utilizzati ogni giorno nella preparazione di svariate pietanze.

 

Sì, perché la frutta secca viene spesso trovata negli happy hour, servita con patatine, olive e dissetanti Spritz.

 

Ma con pistacchi, nocciole e mandorle si possono impreziosire innumerevoli piatti!

 

Antipasti, primi e secondi piatti, insalate e dolci, la frutta secca si abbina a diverse pietanze sia dolci che salate.

 

Ad un piatto di gustose tagliatelle con ragù di funghi, una manciata di mandorle non fanno altro che donare quella giusta croccantezza e un qualcosa in più al sapore della vostra pasta.

 

Per un piatto più leggero ma sempre delizioso, a un piatto di fusilli integrali con peperoni, l’aggiunta di nocciole tostate è semplicemente ideale.

 

Passando ai secondi, che dire, sia con il pesce che con la carne la frutta secca trova i migliori alleati: bocconcini di carne con mandorle e pistacchi, straccetti di pollo con granella di pistacchio e mandorle tostate.

 

Godurie per il palato!

 

Per non parlare del pesce: salmone, tonno in crosta di pistacchi e perché no, anche sul sushi, qualche mandorla qua e la per bilanciare sapori e consistenze.

 

Nel mondo dei dessert, la frutta secca regna sovrana.

 

Paste di mandorla, torroni, croccanti, tutti dolci tipici siciliani preparati con pochissimi ingredienti tra i quali mandorle, pistacchi e nocciole.

 

Per un’esperienza di puro piacere, la crema al pistacchio Pistì preparata artigianalmente con pistacchi siciliani, olio extravergine di oliva e latte italiano è gustosissima.

 

Anche le creme Pistì alla mandorla e alla nocciola, preparate entrambe con frutta secca di Sicilia, sono buonissime se mangiate a cucchiaiate ma anche su pane o fette biscottate.

 

Scopri la nostra frutta secca e tutti i prodotti Pistì su shop.pisti.it.